ANTITACCHEGGIO
I sistemi antitaccheggio in Italia si sono diffusi rapidamente come deterrente nei confronti dei furti che, dati i prezzi non sempre accessibili degli oggetti desiderati, sono in costante aumento. Essi consistono in un dispositivo elettronico situato in corrispondenza dei varchi di uscita dei locali o degli esercizi commerciali che rilevano mediante le etichette poste direttamente sulla merce e le antenne poste in corrispondenza delle uscite che trasmettono un segnale: se l’etichetta posta sull’oggetto è stata disattivata, non  c’è alcun segnale di ritorno che fa scattare l’allarme, in caso contrario il segnale ricevuto fa scattare il sistema di allarme. Quanto si acquista regolarmente un prodotto, quindi, è cura della commessa incaricata rimuovere l’etichetta o la placchetta inserita nel prodotto e non si corre il rischio di attivare l’allarme sonoro e rimediare una brutta figura.
I sistemi antitaccheggio si distinguono in 3 grandi branchie:
*  Sistemi radiofrequenza 8,2 MHZ
*  Sistemi magnetoacustici 58 KHZ
*  Sistemi RFID
*  Sistemi Apparealguard: rilevatore di distaccatori illegali

Tecnologia Radiofrequenza

*  I sistemi antitaccheggio con tecnologia a Radiofrequenza utilizzano accessori dotati di un circuito risonante alla frequenza   di 8.2MHz.
* Vengono utilizzati per delineare una specifica area di controllo: nel momento in cui le etichette antitaccheggio o i tag si avvicinano alle barriere antitaccheggio, il circuito inizia ad risuonare, generando un segnale di disturbo che dà origine all’allarme.
*  Le barriere antitaccheggio lavorano sia come trasmettitore che ricevitore del segnale di una determinata frequenza.
* Le etichette antitaccheggio e i tag sono divenuti con il tempo sempre più piccoli, grazie all’evoluzione  tecnologica dei nuovi sistemi antitaccheggio digitali in grado di rilevare tag di dimensioni ridotte, a tutto favore dell’estetica dei prodotti su cui vengono applicati.
* Al momento dell’acquisto, le etichette non vengono rimosse dal personale ma semplicemente disattivate, tramite l’apposito strumento presente in cassa.

Tecnologia Acusto-Magnetici AM
* Sistemi antitaccheggio Acusto-Magnetici AM che utilizzano la frequenza molto più bassa di 58 Khz.
* In genere i sistemi AM hanno un campo di rilevazione leggermente maggiore rispetto ai sistemi a Radiofrequenza ma, per contro, hanno anche un costo superiore dovuto ad una maggiore complessità tecnologica. Le etichette antitaccheggio acusto-magnetiche presentano al loro interno due lamine metalliche che, attraversando il campo elettromagnetico creato dalle barriere antitaccheggio,  danno origine a delle micro-vibrazioni che producono un segnale interpretato dal sistema che attiva un allarme luminoso e sonoro.
* Il sistema antitaccheggio AM è particolarmente indicato nelle profumerie e nelle farmacie per l’efficienza di rilevamento, su prodotti quali creme e flaconi contenenti liquidi densi, anche per una ridotta dimensione delle etichette antitaccheggio acusto-magnetiche.

Tecnologia RFID

* SOLUZIONI RFID
* Sempre più rivenditori stanno vedendo i vantaggi dell'utilizzo della tecnologia RFID nei loro negozi. Più spesso l'RFID sta addirittura sostituendo i tradizionali cancelli di sicurezza EAS all'ingresso del negozio. Grazie all'esperienza della nostra attuale base di installazione, siamo in grado di fornire soluzioni RFID complete e plug & play in tutto il mondo.
* Un sistema con tecnologia RFID passiva può operare in bassa frequenza (LF), alta (HF) o altissima frequenza (UHF e VHF):
* RFID passivo LF (125-135 KHz): utilizzabile worldwide con distanza di lettura limitata ed applicata per antifurti, chiavi, etc.
* RFID passivo HF (13,56 MHz), normalizzata dagli standard ISO 14443 e ISO 15693; è utilizzata worldwide, con distanza di lettura ridotta (fino a 1,20 mt.) ed applicata per libri, pallet, controllo accessi, abbigliamento etc.
* RFID passivo UHF (868-915 MHz): incontra limiti locali definiti dalle autorità dei singoli paesi, applicata per pallet, container, etc. VHF (2,4 o 5,8GHz): utilizzata globalmente per transponder attivi, applicata per controllo accessi, veicoli, etc.
* Nell’RFID attiva, invece, i tag vivono di un’alimentazione propria, normalmente costituita da una batteria a lunga durata: quando interrogati dal sistema di lettura, detti tag emettono una propria energia in radio-frequenza in grado di propagarsi su distanze più consistenti; utilizzando l’avanzata tecnologia di trasmissione radio nella banda UHF, gli apparati RFID Attivi trasmettono e ricevono dati a distanze fino a 100 metri (Tag i-B2) o fino a 500 metri con tag della famiglia i-Q350.

Un Aiuto Nella Scelta

Differenze tra Sistemi antitaccheggio RF e AM e RFID
TECNOLOGIA:
* Il sistema RF si serve di una tecnologia che potremmo definire “open source”, non coperta da brevetti e quindi da sempre utilizzata da molte aziende produttrici. Fatto, questo, che ha permesso, come sempre avviene in ogni mercato in libera concorrenza, lo sviluppo tecnologico è il graduale perfezionamento delle prestazioni dei sistemi;
* Il sistema AM è stato fino ad alcuni anni fa monopolio di una unica azienda. Successivamente, anch’esso è entrato in un mercato libero che ha contribuito a ridurne i costi oltre che a migliorarne le prestazioni.
PRESTAZIONI:
* BARRIERE ANTITACCHEGGIO: la tecnologia RF è utilizzata quasi esclusivamente nelle antenne/barriere antitaccheggio ben visibili, poste in prossimità dell’uscita dei negozi mentre la tecnologia AM non si limita alle sole antenne/barriere ma è disponibile anche per sistemi invisibili a pavimento;
* SOSTANZE LIQUIDE E METALLI: la tecnologia AM ha senz’altro prestazioni migliori;
* FALSI ALLARMI: è un problema che colpisce entrambe le tecnologie ed è causato da disturbi sia elettrici che ambientali che producono un segnale simile a quello di un tag;
* RILEVAMENTO: entrambi i sistemi presentano ottime capacità di rilevazione legate alle diverse tipologie di prodotti: il sistema RF è ampiamente applicato nei settori d’abbigliamento, librerie, supermercati ecc; il sistema AM è invece più utilizzato per proteggere articoli di farmacie e profumerie.
* Tuttavia, i sistemi antitaccheggio Acusto-Magnetici hanno prezzi più alti rispetto ai sistemi a Radiofrequenza, poiché più complessi e con una concorrenza più limitata nell’ambito dei sistemi antitaccheggio per negozi.

New: Apparelguard
* Apparelguard è installato nei camerini e rileva i distaccatori illegali.
* Apparelguard è progettato per rilevare tutti i movimenti sui distaccatori illegali nei camerini.
* Apparelguard porta la rilevazione del magnete ad un nuovo livello, e inoltre stiamo rilevando i distaccatori illegali dove sono usati, nei camerini.
* Apparelguard utilizza la stessa tecnologia high-end di Metalguard e Hyperguard. Apparelguard è installato presso i rivenditori di abbigliamento di tutto il mondo, che sono sfidati da distaccatori illegali utilizzati nei camerini, al fine di rimuovere gli hard-tag.
* Apparelguard utilizza cavi Cat5e per alimentare ciascuna antenna e può alimentare massimo 11 antenne dal controller.
* Il controller è regolabile dal PC, dove è possibile effettuare tutte le regolazioni necessarie per soddisfare i rivenditori
* Apparelguard si concentra sulla rilevazione di distaccanti con dimensioni uguali o superiori a XT, Superlock e Hyperlock.

Distanze dell'antenna:

* La distanza massima è di 1,4 metri tra ciascuna cabina dell'antenna (larghezza dei corridoi nella camera di montaggio).
* Ogni controller può alimentare massimo 11 antenne, coprendo 10 sale di montaggio.
* La distanza massima per il cavo dell'antenna è di 40 metri dal controller all'ultima antenna.
* I rivenditori possono utilizzare 3 contatti relè a secco come uscite di allarme, utilizzando la massima tensione di 24 V, oppure spingere gli allarmi al controller EAS utilizzando l'API.